Il Comitato olimpico Italiano inserisce il reato di omofobia nel suo statuto

coni-reato-di-omofobia

 

Il Coni ha inserito nel suo statuto il reato di omofobia. L’annuncio è arrivato dal presidente del Comitato olimpico nazionale italiano, Giovanni Malagò:

“Ieri abbiamo inserito il tema della lotta all’omofobia nello statuto del Coni: è stata recepita l’indicazione della Presidenza del Consiglio dei ministri. Abbiamo modificato l’ordinamento inserendo oltre ai reati di discriminazione razziale anche quelli di omofobia. E sappiamo bene che lo sport, purtroppo, è ancora terreno fertile per le discriminazioni rispetto all’orientamento sessuale”.

Il Coni ha fatto quello che la politica non riesce ancora fare, con il disegno di legge che introdurrebbe nel nostro ordinamento il reato di omofobia – quello che porta la firma del sottosegretario Ivan Scalfarottoarenato ormai da due anni in Commissione giustizia al Senato.

Probabilmente si tratta solo di un gesto simbolico, ma è importantissimo. Sappiamo benissimo che lo sport, purtroppo, è ancora terreno fertile per le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale.

Leggi tutto | QUI

Fonte | lezpop.it