CHI HA PAURA DI UN PICCOLO UOVO? | UNA FAVOLA PER TUTTE LE FAMIGLIE ANCHE QUELLE GAY

Questa è una favola, ma è tratta da una storia vera, ha un colpo di scena e il lieto fine non è così scontato.
C’era una volta un libro per bambini illustrato da Altan (il creatore del mitico personaggio della Pimpa), una favola che ha per protagonista un uovo, anzi un Piccolo Uovo che vuole conoscere tutti i tipi di famiglie che ci sono prima di decidere dove schiudersi, e nel farlo incontra, tra le altre, anche una coppia di genitori gay rappresentati da due pinguini in frac.
Mi sembra la versione poetica del libro che spedii a Giovanardiall’epoca delle sue esternazioni contro la pubblicità dell’IKEA, pensando che un libro intitolato Tante famiglie, tutte speciali avrebbe potuto aprirgli la mente. Il libro era per bambini da 3 anni in su, beh, lui non l’ha capito.
Ma c’è questa volta l’assessore alle Politiche Sociali Piefrancesco Majorino (Pd) che ha letto il libro di Altan a suo figlio e da padre lo consiglia a tutti, tanto da suggerirne la diffusione nelle scuole milanesi, proposta messa in calendario dalla Giunta Pisapia per giovedì 9 febbraio.

Sembra una bella favola, ma c’è anche questa volta il lupo cattivo in agguato, chi ne ha approfittato per fare a gara di omofobia e strappare un po’ di visibilità a spese nostre. Contando che, nelle favole che ci riguardano, il lupo cattivo non sta nascosto nel minaccioso bosco, ma su comode poltrone in bella vista…

Articolo completo | QUI

Fonte | vogliosposaretizianoferro.it

.