SÍ, ALLE FAMIGLIE GAY E LE “CASSATE” DEI POLITICI ITALIANI

Cassata-Collettiva

I nostri politici continuano a dire cassate mentre la Cassazione pochi giorni fa si è pronunciata a favore delle famiglie omogenitoriali dichiarando quanto segue: “Non sono poste certezze scientifiche o dati di esperienza bensì il mero pregiudizio che sia dannoso per l’equilibrato sviluppo del bambino il fatto di vivere in una famiglia incentrata su una coppia omosessuale. In tal modo si dà per scontato ciò che invece è da dimostrare, ossia la dannosità di quel contesto familiare per il bambino”, Cass., Sez I, sent. n. 601/2013, (12-01-2013).

Questa sentenza giunge in un momento storico e politico molto delicato, non solo nel nostro Paese, ma anche in Francia, dove la destra sta lottando appigliandosi anche alle più assurde teorie sociologiche per impedire che le coppie gay possano crescere figli… E in Italia i politici non sono da meno.

Gli ormai noti nomi e cognomi omofobi della politica italiana si sono scatenanti in un potpourrì di affermazioni ai limiti dell’assurdo e molto offensive non solo per la comunità lgbt direttamente colpita, ma anche per chiunque abbia un minimo di sensibilità. Non staremo qui ad elencare tutte le cassate affermate in questi giorni, perché per fortuna ci ha pensato Condividilove a raggrupparle tutte in una bellissima azione di guerriglia su Facebook a difesa delle famiglie gay.

Per leggere tutte le CASSATE della Santanché, della Binetti, della Bindi & Co. guarda la divertentissima gallery da condividere, condividere, condividere…

 

Articolo completo e gallery | QUI

Fonte | lezpop.it