INTERVISTA A FABIO MORICI: “È ASSURDO CHE UN OMOFOBO ABBIA PIÙ DIRITTI DI UN OMOSESSUALE”

fabio-morici

#RightsAddict, etero per i diritti gay, sono una serie di video a favore dei diritti delle persone LGBT – ricordate, ne abbiamo parlato qui, qui e qui – realizzati dall’autore e attore Fabio Morici. I video ci sono piaciuti tantissimo, così abbiamo intervistato Fabio Morici. Ecco cosa ci ha raccontato.

Com’è nata l’idea di realizzare i video #RightsAddict?
L’idea è partita come sfogo personale. Pur essendo etero, non ne potevo più dei discorsi ottusi che sentivo in tv, al bar o a cena a casa di qualcuno. Su argomenti come matrimoni tra persone dello stesso sesso o le famiglie omogenitoriali, molti si rifiutano di pensare e usano concetti preconfezionati. Allora ho deciso di scardinare questi concetti vuoti, mostrandone i paradossi attraverso l’ironia. Dopo il primo video, la risposta è stata così positiva che ho deciso di continuare, arrivando a tre. E far partire tutta una serie di iniziative parallele: le vignette, i poster, gli slogan.

Quindi ci saranno nuovi video?
Sto pensando ad un quarto video, perché in queste settimane, mi sono imbattuto sui social proprio in alcuni dei “veterosessuali” ai quali i video sono idealmente rivolti: ribattono alla campagna usando le stesse identiche frasi che prendo in giro nei video. È assurdo! Sembrano non ascoltare, o non capire quel che dico. Non mi aspetto certo che mi diano ragione, sarebbe troppo facile così. Ma almeno non usare la stessa frase che ti ho appena smontato! Il problema credo sia il fatto che l’ironia ha un punto debole: è destinata a persone intelligenti. Quindi nel prossimo video, credo che mi rivolgerò in modo diretto ai veterosessuali,

parlandogli come se stessi spiegando la cosa a un bambino.

A proposito, chi è un veterosessuale?
“Vetero” viene usato in parole composte nel senso di vecchio, superato, obsoleto: “veterocomunusta”, “veterotestamentario”. Quindi ho coniato la parola “veterosessuale” per indicare chi ha un’idea superata, obsoleta della sessualità umana. Per un veterosessuale esistono solo il Maschio, il sesso forte, e la Femmina, il sesso debole. Confini netti e specifiche mansioni. Insomma una visione preistorica.

L’Italia è l’unico paese dell’Europa occidentale che non ha nessuna legge a tutela delle persone LGBT, né alcun tipo di riconoscimento per le coppie omosessuali, e per le loro famiglie, secondo te perché?
Si potrebbe liquidare l’argomento dicendo che siamo un paese culturalmente più arretrato di altri. O più ipocrita. O dire che il cattolicesimo bigotto è troppo radicato nella nostra cultura. Ma queste tesi non rendono giustizia al paese reale, secondo me. Credo che la gente sia molto più avanti di quello che ci vogliono far credere nei dibattiti politici. O quantomeno più menefreghista. Se domani approvano i matrimoni omosessuali, non ci sarà la rivoluzione. Tutti si accorgerebbero il giorno dopo che nella loro vita non è cambiato nulla. Però alle forze politiche interessa farci sentire fortemente divisi sui temi sociali. Poi certo, i bigotti esistono davvero e sempre esisteranno. Ma non è questo il problema. Non dobbiamo cambiare loro. Solo la legge! È inammissibile vivere in un paese dove un omofobo ha più diritti di un omosessuale.

Articolo completo | QUI

Fonte | lezpop.it