STONEWALL presenta “L’ipotesi neocattolica – Politolgia dei movimenti anti-gender” di Massimo Prearo

 

Venerdì 26 FEBBRAIO, alle ore 21,15, l’associazione STONEWALL GLBT di Siracusa ha il piacere di presentare il libro di MASSIMO PREARO* dal titolo: “L’IPOTESI NEOCATTOLICA – POLITOLOGIA DEI MOVIMENTI ANTI- GENDER”.

Il volume ripercorre la traiettoria dei movimenti cattolici che, tra la fine del XX e l’inizio del XXI secolo, hanno fatto della lotta contro “la teoria del gender”, le unioni civili, l’educazione di genere, le politiche antidiscriminatorie, la gestazione per altri, l’aborto, l’eutanasia ecc., l’occasione di una ricomposizione del campo di mobilitazione e di azione politica cattoliche in Italia. Partendo da un’analisi del punto di vista degli imprenditori della causa antigender, ovvero dal loro posizionamento negli spazi della Chiesa, del cattolicesimo contestatario e dell’arena pubblica, l’autore propone uno studio delle interazioni e delle traiettorie militanti, degli scambi tra partiti e movimento, dei conflitti e degli eventi – dalla Marcia per la Vita ai Family Day, fino ad arrivare al Congresso mondiale delle famiglie del 2019. L’ipotesi neocattolica è, al contempo, un’ipotesi di ricerca e l’ipotesi che muove questi nuovi movimenti cattolici”

Dialogheranno con l’autore:
– NADIA GERMANO, giornalisa
– DARIO ACCOLLA, docente e scrittore
– ALESSANDRO BOTTARO, presidente Stonewall
L’evento verrà trasmesso in diretta facebook sulla fan page “Stonewall Glbt Siracusa”.

Siete tutte e tutti invitat* a intervenire.


*Massimo Prearo, titolare di un Dottorato di Ricerca in Studi politici dell’EHESS di Parigi.
Parallelamente ai lavori sui movimenti LGBTQI, ha condotto ricerche sui movimenti “no-gender”.
Nell’ambito di un contratto post-dottorato all’Università di Verona, ha condotto una ricerca etnografica sui migranti LGBTI e sul dispositivo di richiesta d’asilo per orientamento sessuale e identità di genere.
Ha già pubblicato: Le moment politique de l’homosexualité (2014), La fabbrica dell’orgoglio (2015) e, con Sara Garbagnoli, La crociata “anti-gender” (2018). Dottore di ricerca in Studi Politici dell’EHESS di Parigi, sono stato Marie Curie Fellow presso il Centro di ricerca PoliTeSse all’Università di Verona (2013-2015).