STONEWALL SIRACUSA: BOTTARO RICONFERMATO PRESIDENTE.

 

Si è tenuta domenica 3 aprile, presso la sede Arci di piazza Santa Lucia, 20 a Siracusa la prima assemblea in presenza, dopo due anni, dell’associazione d’iniziativa LGBTQI+ Stonewall. All’ordine del giorno, tra gli altri argomenti, il rinnovo delle cariche sociali, per le quali sono stati confermati: in qualità di presidente Alessandro Bottaro, vice presidente Tiziana Biondi, segretaria Nadia Germano e Carmen Bellone in qualità di tesoriera dell’associazione.

L’incontro di ieri mattina è stato anche l’occasione per fare il punto della situazione sulle iniziative di sensibilizzazione ed informazione promosse da Stonewall nell’ultimo anno, portate avanti nonostante le restrizioni dettate dalla pandemia, con iniziative e presentazioni on line, incontri a scuola sempre in modalità telematica e il mantenimento di servizi fondamentali, studiati per fornire assistenza e supporto psicologico e legale in forma gratuita alle persone LGBTQI+ che ne facciano richiesta, come il supporto legale e quello psicologico con “LA PSICOLOGA RISPONDE” info e contatti su www.stonewall.it o sulle pagine Facebook ed Instragram dell’associazione.

Diversi anche gli eventi programmati da STONEWALL per la stagione odierna a partire dall’organizzazione, insieme ad Arcigay Siracusa e un nutrito coordinamento di associazioni e realtà cittadine, del SIRACUSA PRIDE’22 che quest’anno si svolgerà nuovamente in presenza.

Tra le iniziative di maggiore successo organizzate in questi ultimi anni, confermato anche per il 2022 l’”OPEN  SPACE LGBT”, uno spazio neutro di confronto e di crescita, condotto gratuitamente dagli psicologi e psicoteraupeuti, Emma Lo Magro e Andrea Malpasso, che quest’anno alla consueta formula colloquiale e riservata del setting psicoterapico, con incontri all’interno della sede Arci, proporrà un’alternativa più informale e conviviale in fase di organizzazione in un locale della città.

L’ultimo rapporto ISTAT sulla qualità di vita delle persone lgbtqi+ nel nostro Paese, – dichiara il presidente Alessandro Bottaro – ci restituisce una situazione particolarmente allarmante, ecco perché nonostante la pandemia non ci siamo fermatə. Oggi più che mai sentiamo il peso e la responsabilità di dare soluzioni e risposte al regresso della nostra società. Non nego, – continua Bottaro – che ieri dopo tanto tempo è stato bello rivedersi in presenza e continuare a programmare il nostro percorso, seguendo sempre gli ideali di Stonewall, contro l’omotransfobia attraverso l’informazione e la cultura.
Il Direttivo, che si arricchisce della figura della tesoriera Bellone, – conclude Bottaro – è grato per la riconferma della fiducia da parte dell’Assemblea e continuerà la lotta per l’abbattimento di stereotipi e pregiudizi che ancora oggi costituiscono per molte e molti insuperabili barriere mentali verso lo sviluppo di un mondo più equo ed accogliente per tuttə”.